Tag: GiroFvg

Matteo Baseggio vince la prima tappa ed è il primo leader del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia 2023

Il vicentino Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol) ha vinto la prima tappa del 59° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia ed è il primo leader della corsa (foto Bolgan).

Epilogo con volata ristretta tra i cinque protagonisti della fuga della giornata che sono riusciti a sorprendere il gruppo. Baseggio, 25enne di Romano D’Ezzelino, ha avuto la meglio di Kevin Pezzo Rosola (General Store-Essegibi-F.lli Curia) e terzo il belga Maartner Van Asbroeck (Basso Team Flanders).

Sono 152 i corridori che si sono schierati alla partenza della manifestazione organizzata dall’ASD Libertas Ceresetto. Grandi applausi per il campione del mondo della categoria Under 23, il francese Axel Laurance della Alpecin – Deceuninck Development Team che è partito con il numero dorsale 1.

Il menù della prima giornata prevede 161 chilometri da percorrere da Palazzolo dello Stella a San Giorgio di Nogaro, interamente nella provincia di Udine. La corsa parte subito velocissima, si registra qualche tentativo di allungo, ma il gruppo è sepre pronto a reagire.

 Cristian Rocchetta (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol) si aggiudica il primo traguardo volante a Precenicco dopo 15 chilometri dal via. Dopo un tentativo di attacco a quattro senza grande fortuna, al chilometro 41 arriva anche il secondo traguardo volante di Pocenia vinto dal britannico Matthew Jonathan Kingston (MG K.Vis – Colors for Peace).

Al km 47, finalmente, dopo che la prima ora di gara è volata via ad oltre 50 km/h, riesce a prendere il largo la prima vera fuga di giornata. Sono in cinque gli atleti che la promuovono: Giovanni De Carlo (Sias Rime), Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchio), Dylan Hopkins (Ljubljana Gusto Santic), Kevin Pezzo Rosola (General Store-Essegibi-F.lli Curia), Maartner Van Asbroeck (Basso Team Flanders).

I cinque battistrada al km 70 hanno raggiunto il vantaggio massimo nei confronti del gruppo di 5’48”. Nel finale il gruppo prova ad organizzare un inseguimento, ma è ormai troppo tardi. A 4 chilometri dall’arrivo il gap è di 1’25”, a 2 chilometri dall’arrivo è ancora di 1’22”.

La vittoria resta un affare ristretto ai cinque protagonisti della giornata. È un testa a testa tra il vicentino Matteo Baseggio ed il veronese, figlio d’arte, Kevin Pezzo Rosola (la madre è Paola Pezzo, campionessa Olimpica MTB ad Atlanta 1996 e Sydney 2000) che vede primeggiare la ruota del corridore della Trevigiani, al secondo successo personale della stagione, dopo quello ottenuto a metà aprile a Pontedera.

Matteo Baseggio, vincitore e primo leader della corsa ha detto: “Siamo andati in fuga dopo i primi 40 chilometri fatti a tutta. Sapevamo che in cinque eravamo pochi, ma siamo riusciti a guadagnare un bel margine e allora poi ci abbiamo creduto. Negli ultimi 40 chilometri abbiamo capito che poteva essere la giornata buona e allora ci abbiamo dato tutto e siamo riusciti ad arrivare al traguardo. Ho avuto qualche crampo, ma ho dato tutto nella volata e sono contento di essere riuscito a vincere”. Sulle prossime giornate Busatto aggiunge: “La tappa di domani è adatta alla nostra squadra, proveremo a vincere e a tenere la maglia di leader. Il terzo giorno è troppo duro per noi, ma sicuramente ci riproveremo domenica”.

Domani, venerdì 1 settembre, la seconda tappa di 156,3 chilometri, con partenza alle 12:30 dallo stabilimento Fantoni in via Europa Unita a Rivoli di Osoppo (UD) e arrivo previsto intorno alle ore 16 in via Ermes di Collaredo a Colloredo di Monte Albano (UD).

Una tappa che attraverserà, per il secondo anno consecutivo, la zona collinare del Friuli Venezia Giulia e sembra molto adatta alle fughe da lontano con una continua serie di strappi e sali e scendi.

L’ultima ora di gara sarà trasmessa in diretta video streaming sulla pagina Facebook L’Ora del Ciclismo, sulla pagina Facebook ufficiale della manifestazione Giro della Regione Friuli Venezia Giulia Internazionale elite/under, sul canale YouTube L’Ora del Ciclismo e in TV su TeleFriuli (canale 11 e 511 in HD del Digitale Terrestre).

ORDINE D’ARRIVO E CLASSIFICA GENERALE:

 1 Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol) km 163 in 3h27’51” media 47,051 km/h

2 Kevin Pezzo Rosola (General Store-Essegibi-F.lli Curia)

3 Maartner Van Asbroeck (Basso Team Flanders)

4 Dylan Hopkins (Ljubljana Gusto Santic)

5 Giovanni De Carlo (Sias Rime)

6 Simone Buda (Solme – Olmo) a 1’11”

7 Axel Laurance (Alpecin – Deceuninck Development Team)

8 Alessio Portello (Q36.5 Continental Cycling Team)

9 Giosuè Epis (Zalf Euromobil Desiree Fior)

10 Davide De Pretto (Zalf Euromobil Desiree Fior)

LE MAGLIE:

Classifica Generale (maglia gialla) – Pratic: Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol)

Classifica a punti (maglia blu) – AssiFriuli: Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol)

Classifica Traguardi Volanti (maglia rossa) – Banca Credito Coperativo: Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol)

Classifica Giovani (maglia bianca) – Bacci: Alessio Menghini (Solme – Olmo)

L’imponente macchina organizzativa del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia 2023

Quattro tappe in programma, 628 chilometri in totale, un dislivello complessivo di oltre seimila metri, quasi 70 Comuni attraversati. Al via le migliori squadre e i migliori atleti a livello internazionale della categoria Elite e Under 23. Questo è il 59° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia, in programma da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre.

L’evento, per il sesto anno consecutivo, è organizzato dall’Asd Libertas Ceresetto del presidente Andrea Cecchini, con il coordinamento di Christian Murro ed il responsabile percorsi e sicurezza Danilo Moretuzzo che insieme muovono una macchina organizzativa davvero imponente.

Sono circa 400 le persone che si muovono all’interno dell’organizzazione del Giro della Regione FVG. “Ci sono circa 150 persone della nostra organizzazione – spiega Christian Murro –, più altri circa 200 addetti della Protezione Civile distribuiti lungo le strade i paesi che attraversiamo. Ci sono i volontari della Libertas Ceresetto e di tutte le altre società della zona che ci danno una preziosa mano. Anche quest’anno non sono state poche le difficoltà a reperire collaborazione da parte di persone e personale della Protezione Civile per garantire la massima sicurezza alla corsa. Attraversare in quattro giorni circa 70 comuni è una grande impresa che ogni anno diventa sempre più ardua per noi, ma ci piace fare le cose fatte bene e garantire la massima sicurezza alla corsa e ai corridori”.

A proposito di sicurezza saranno tre le ambulanze (Unità Mobile di Rianimazione) col servizio di Ambulance Service al seguito della corsa, due i medici in gara.

Ci sarà, come sempre, la scorta garantita dalla Polizia Stradale con 10 agenti in moto e due volanti. A queste si aggiungeranno circa 30 moto di scorta tecnica con i gruppi Sc Fontanafredda Scorte Tecniche e Motostaffetta Friulana.

Crediti: fotoBolgan

Presentato il Giro della Regione Friuli Venezia Giulia 2023

Il 59° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia per Elite ed Under23, che si disputerà da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre, è stato presentato ufficialmente ieri sera a Villa Dora, a San Giorgio di Nogaro (Udine), alla presenza del sindaco Pietro Del Frate e l’assessore Michela Pizzin, orgogliosi padroni di casa.

Quattro tappe in programma, 628 chilometri in totale, un dislivello complessivo di oltre sei mila metri, quasi 70 Comuni attraversati. Una sfida che si preannuncia spettacolare.

Quella che è definita come la corsa delle stelle del domani, attende di conoscere chi seguirà, nell’albo d’oro, a Emiel Vestrynge, belga, campione europeo in carica di ciclocross e vincitore nel 2022 con un vantaggio risicato su Nicolò Buratti e su Davide Toneatti, i due friulani che hanno composto un podio straordinario.

Peraltro, il Giro della Regione FVG è stato vinto nel 2018 anche dal fenomeno sloveno Tadej Pogačar, in quella che fu la prima edizione organizzata dalla Libertas Ceresetto: basta questo per capire quanto la corsa sia quotata a livello internazionale. E tra gli atleti che si schiereranno al via quest’anno, ancora in attesa di conferma, ma figura tra gli iscritti, potrebbe esserci anche il fresco campione del mondo della categoria Under 23, il 22enne francese Axel Laurance, in forza all’Alpecin-Deceuninck Development Team.

Significativa la presenza alla presentazione di ieri sera a San Giorgio di quasi tutti i sindaci di partenza ed arrivo delle quattro tappe. Con loro, anche il presidente del Consiglio Regionale, Mauro Bordin, i consiglieri regionali Spagnolo, Di Bert e Martines, le Forze dell’Ordine locali, gli sponsor e gran parte dei collaboratori della macchina organizzativa ceresettese (foto Bolgan).

Presenti in sala anche i due campioni iridati della Canoa San Giorgio, Josef Marvucic e Federico Zanutta, Stefano Rizzi, velista sangiorgino di fama mondiale, il Ct azzurro del ciclocross Daniele Pontoni e il campione bujese Alessandro De Marchi, tutti applauditi e festeggiati, così come la podista paralimpica Silvia Furlani.

“La prima edizione del Giro – ha ricordato Andrea Cecchini, presidente della Libertas Ceresetto – è datata 1963, lo stesso anno di fondazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Non a caso, è andato di pari passo con la vita regionale, che cerca di rappresentare al meglio sotto l’aspetto mediatico e della promozione del territorio”.

Una trentina le squadre (ma sono circa settanta le richieste pervenute per partecipare), provenienti da tutto il mondo. Diciassette sono straniere. Centocinquanta atleti, metà dei quali stranieri, si sfideranno lungo il percorso disegnato da Danilo Moretuzzo.

La prima tappa giovedì 31 agosto, 161 chilometri, da Palazzolo dello Stella a San Giorgio di Nogaro, adatta ai velocisti. La seconda, venerdì 1, dai Rivoli di Osoppo a Colloredo di Monte Albano, di 156 chilometri, adatta agli attaccanti. La terza, la frazione regina, sabato 2 settembre, da Cordenons a Sauris di Sopra, di 150 chilometri, teatro di battaglia prediletto dagli scalatori. L’ultima, domenica 3 settembre, da Sesto al Reghena al castello di San Giusto, in centro a Trieste, dove potrebbe scapparci qualche sorpresa.

“Vincerà un corridore completo – ha confermato Christian Murro, ex professionista e coordinatore dello staff ceresettese –: ci aspettiamo spettacolo, su un percorso impegnativo”.

Mercoledì 30 agosto, in serata, le squadre saranno ufficialmente presentate in centro a Torviscosa, in una vivace manifestazione, aperta a tutti.

 

ELENCO SQUADRE PARTECIPANTI:

Alpecin – Deceuninck Development Team (Belgio)

Jumbo Visma Development Team (Olanda)

Ljubljana Gusto Santic (Slovenia)

Team Felbermayr Simplon Wels (Austria)

Cycling Team Kranj (Slovenia)

WPGA Amsterdam – Amsterdam Racing Academy (Olanda)

Baqué Cycling Team (Spagna)

Hrinkow Advarics Cycleang (Austria)

Zappi Racing Team (Gran Bretagna)

Q36.5 Continental Cycling Team (Svizzera)

A.R. Monex Pro Cycling Team (Messico)

WSA KTM Graz P/B Leomo (Austria)

Meblojogi Pro-Concrete (Slovenia)

Bialini Gomola CCN (Polonia)

Tirol KTM Cycling Team (Austria)

Nazionale Ucraina (Ucraina)

Basso Team Flanders (Belgio)

Biesse Carrera (Italia)

Sias Rime (Italia)

Uc Trevigiani – Energiapura – Marchiol (Italia)

Team Colpack Ballan (Italia)

Hopplà Petroli Firenze Don Camillo (Italia)

MG Kvis Colors for Peace (Italia)

Team Technipes #InEmiliaRomagna (Italia)

Solme – Olmo (Italia)

General Store – Essegibi – F.lli Curia (Italia)

Cycling Team Friuli (Italia)

Work Service Vitalcare Vega (Italia)

Zalf Euromobil Désirée Fior (Italia)

Team Gaiaplast Bibanese (Italia)

Beltrami TSA – Tre Colli (Italia)

da sinistra, Christian Murro, Alessandro De Marchi, Stefano Bandolin

LE TAPPE DEL GIRO DELLA REGIONE FVG 2023:

1/a tappa | 31/08/2023 | Palazzolo dello Stella (UD) – San Giorgio di Nogaro (UD) | km 161

2/a tappa | 01/09/2023 | Rivoli di Osoppo (UD) – Colloredo di M.te Albano (UD) | km 156,3

3/a tappa | 02/09/2023 | Cordenons (PN) – Sauris di Sopra (UD) | km 150,2

4/a tappa | 03/09/2023 | Sesto al Reghena (PN) – Trieste (TS) | km 160,2

Scarica il Depliant dell’evento: https://we.tl/t-RTVHGVyis6

Foto credits Francesco Bolgan