Tag: Giro

Jonas Rapp vince il Giro della Regione Friuli Venezia Giulia 2021

PORDENONE (PN) – Il tedesco Jonas Rapp (Hrinkow Advarics Cycleang) è il vincitore della classifica finale del 57° Giro Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia, corsa internazionale per Elite e Under 23 (foto Bolgan). L’austriaco Daniel Auer (WSA KTM Graz) ha vinto la terza e ultima tappa, 157 km da Mortegliano (Ud) a Pordenone.

L’ultima frazione non ha lesinato emozioni e a tenere banco è stata una fuga di undici corridori dalla quale, nel finale, è emerso proprio Auer che ha anticipato tutti. Secondo posto per Michiel Stockman (Team SKS Sauerland NRW) a 4 secondi e terzo Davide Bauce (Gallina Ecotek Colosio) a 8 secondi.

Jonas Rapp (Hrinkow Advarics Cycleang), vincitore ieri nel tappone di Piancavallo, oggi ha difeso al meglio il suo vantaggio è ha concluso la corsa da leader incrementando addirittura a 19 secondi il proprio vantaggio sullo spagnolo José Felix Parra Cuerda (Equipo Kern Pharma) e terzo a 1’30” il varesino Antonio Puppio (Team Qhubeka), il migliore degli italiani.

Alla partenza presenziano, tra gli ospiti, anche il sindaco di Mortegliano Roberto Zuliani, il consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia Massimo Morettuzzo e il pluridecorato atleta friulano del paraciclismo Michele Pittacolo.

Partenza subito molto veloce, diversi tentativi di allungo e intorno al chilometro 20 di gara si forma al comando della corsa un drappello di 11 corridori. A comporlo sono: Daniel Auer (WSA KTM Graz), Davide Bauce (Gallina Ecotek Colosio), Matteo Zurlo e il campione italiano Gabriele Benedetti (Zalf Euromobil Désirée Fior), Piotr Brozyna (Mazowsze Serve Polski), Michiel Stockman (Team SKS Sauerland NRW), Felix Engelhardt (Tirol KTM Cycling Team), Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Gabriele Petrelli (CTF), Fabio Di Guglielmo (MG. K Vis VPM), Jordan Habets (Amsterdam Racing Academy WPGA). Il loro vantaggio tocca la punta massimo di 3’41” dopo una novantina di chilometri dal via.

Sull’unico Gpm di giornata, quello di Moruzzo, transita in prima posizione Petrelli davanti al tricolore Benedetti e il tedesco Engelhardt. Il belga Stockmam, invece, ha vinto entrambi i traguardi volanti di giornata, legittimando il suo successo finale nella speciale classifica.

A quel punto il gruppo inizia ad organizzare un inseguimento più convinto ed il gap si riduce. A 25 km dal traguardo il ritardo del gruppo è sceso a 2’09”, poco sopra il minuto a 3 km dall’arrivo, 53 secondi all’ultimo chilometro, ormai è troppo tardi. Il gruppetto di testa si sfalda nel finale e l’austriaco Daniel Auer anticipa tutti sul traguardo di Pordenone. Festa per lui, festa per il tedesco Rapp, classe 1994, che scrive il proprio nome nel prestigioso albo doro del Giro della Regione FVG.

Alle premiazioni finali hanno partecipato, oltre ai rappresentati delle aziende sponsor delle maglie di classifica, anche i consiglieri regionali Massimo Morettuzzo e Ivo Moras, e l’assessore allo sport della città di Pordenone Walter De Bortoli che con il sindaco Alessandro Ciriani è stato molto vicino agli organizzatori.

Il vincitore dell’ultima tappa Daniel Auer (WSA KTM Graz) ha detto: “Sono molto orgoglioso di questa vittoria. Ci ho creduto fortemente oggi ed è stato fantastico concludere questo Giro con la vittoria. Quando sono entrato nella fuga ho pensato subito che potesse essere la giornata buona. Nel finale non ho voluto attendere lo sprint e ho anticipato ed è andata bene”.

Il vincitore del Giro della Regione FVG 2021 Jonas Rapp (Hrinkow Advarics Cycleang) ha commentato: “Sono super contento. Ancora non ci credo, ma posso dire che questo è il mio più grande successo della carriera finora. Oggi è stata una tappa difficile, ma ho tenuto duro e sono riuscito a difendere il primato anche grazie al gran lavoro della squadra. Un successo che mi dà molta fiducia per il futuro. Questa corsa mi è piaciuta molto, le tappe sono state molto belle e l’organizzazione perfetta sotto diversi punti di vista. Sono davvero soddisfatto”.

Il presidente della Libertas Ceresetto Andrea Cecchini: “Chiudiamo con un bilancio molto positivo questa edizione 2021 del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia. Abbiamo ricevuto dei feedback molto positivi da diverse persone e dalle squadre, ma ora non ci sediamo sugli allori, ma da qui ripartiamo per migliorare ancora. Dopo quattro anni di organizzazione di questa corsa, sappiamo che c’è ancora molto da lavorare per migliorare e quindi teniamo alta l’attenzione. Abbiamo fatto passi in avanti importanti, soprattutto sotto l’aspetto della sicurezza. La corsa è percepita come sempre più importante e abbiamo ricevuto anche molta attenzione da parte dei media e questo non può che gratificarci. Continuiamo su questa strada per portare avanti questa manifestazione sportiva che è anche un’occasione di crescita per il territorio del Friuli Venezia Giulia”.

Il responsabile dell’organizzazione del Giro della Regione FVG Christian Murro è a sua volta molto soddisfatto: “Quest’anno sono molto contento. Di solito, negli anni scorsi, ne uscivo devastato, questa volta finisco con tanta voglia di ricominciare subito a pensare all’edizione numero 58 per fare ancora qualcosa di migliore. Tutto è andato molto bene, anche il tempo e la fortuna ci hanno assistito. Abbiamo ricevuto apprezzamenti dai nostri sponsor e dalle amministrazioni e sono sicuro che non sono state parole di circostanza e noi ci rimetteremo immediatamente al lavoro”.

ORDINE D’ARRIVO:

1 Daniel Auer (WSA KTM Graz) km 157 in 3:13:11media 48,762 km/h

2 Michiel Stockman (Team SKS Sauerland NRW) a 4”

3 Davide Bauce (Gallina Ecotek Colosio) a 8”

4 Gabriele Benedetti (Zalf Euromobil Désirée Fior)

5 Jordan Habets (Amsterdam Racing Academy WPGA)

6 Gabriele Petrelli (CTF)

7 Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané)

8 Felix Engelhardt (Tirol KTM Cycling Team)

9 Fabio Di Guglielmo (MG. K-Vis-VPM)

10 Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Désirée Fior)

CLASSIFICA GENERALE FINALE:

1 Jonas Rapp (Hrinkow Advarics Cycleang) km 450,4 in 10:33:18 media 42,672 km/h

2 José Felix Parra Cuerda (Equipo Kern Pharma) a 19”

3 Antonio Puppio (Team Qhubeka) a 1’30”

4 Alessio Martinelli (Team Colpack Ballan) a 1’32”

5 Kristjan Hocevar (Adria Mobil) a 1’36”

6 Filippo Baroncini (Team Colpack Ballan) a 1’56”

7 Viacheslav Ivanov (Nazionale Russia) a 1’57”

8 Mattias Nordal (Velo Club Mendrisio) a 2’03”

9 Jaime Castrillo Zapater (Equipo Kern Pharma) a 2’15”

10 Jon Agirre Egana (Equipo Kern Pharma) a 2’39”

LE MAGLIE DEL GIRO DELLA REGIONE FVG:

Maglia gialla – Pratic – Classifica Generale: Jonas Rapp (Hrinkow Advarics Cycleang)

Maglia bianca – Subida di Monte – Classifica Giovani: Alessio Martinelli (Team Colpack Ballan)

Maglia blu – Assifriuli Group – Classifica a Punti: Antonio Puppio (Team Qhubeka)

Maglia verde – Edilmeccanica – Classifica Scalatori: Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Désirée Fior)

Maglia Rossa – Credito Cooperativo Friuli Venezia Giulia – Classifica Traguardi Volanti: Michiel Stockman (Team SKS Sauerland NRW)

Crediti: @FotoBolgan

#GiroFvg: solo i campioni veri possono vincerlo!

Una Regione, quattro tappe, oltre cinquecento chilometri, seimilacinquecento metri di dislivello complessivo, trentacinque formazioni provenienti da tutto il mondo.
Giunto alla sua cinquantacinquesima edizione, il Giro ciclistico internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia per under 23 ed élite si conferma nel 2019 come una corsa stuzzicante, coinvolgente, ricca di fascino, tecnicamente impegnativa. Una corsa che può essere vinta solo da corridori completi, tenaci e veloci, abili in salita e in discesa, sorretti da una squadra solida.
Dal 4 al 7 settembre, 176 corridori saranno in Friuli Venezia Giulia per provare l’ebbrezza di vincere una delle corse più ricche di storia nel panorama del ciclismo internazionale under 23 e per succedere nell’albo d’oro a Tadej Pogacar, vincitore del 2018 e oggi già protagonista tra i pro del World Tour.