Tag: ciclismo

Matteo Baseggio vince la prima tappa ed è il primo leader del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia 2023

Il vicentino Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol) ha vinto la prima tappa del 59° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia ed è il primo leader della corsa (foto Bolgan).

Epilogo con volata ristretta tra i cinque protagonisti della fuga della giornata che sono riusciti a sorprendere il gruppo. Baseggio, 25enne di Romano D’Ezzelino, ha avuto la meglio di Kevin Pezzo Rosola (General Store-Essegibi-F.lli Curia) e terzo il belga Maartner Van Asbroeck (Basso Team Flanders).

Sono 152 i corridori che si sono schierati alla partenza della manifestazione organizzata dall’ASD Libertas Ceresetto. Grandi applausi per il campione del mondo della categoria Under 23, il francese Axel Laurance della Alpecin – Deceuninck Development Team che è partito con il numero dorsale 1.

Il menù della prima giornata prevede 161 chilometri da percorrere da Palazzolo dello Stella a San Giorgio di Nogaro, interamente nella provincia di Udine. La corsa parte subito velocissima, si registra qualche tentativo di allungo, ma il gruppo è sepre pronto a reagire.

 Cristian Rocchetta (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol) si aggiudica il primo traguardo volante a Precenicco dopo 15 chilometri dal via. Dopo un tentativo di attacco a quattro senza grande fortuna, al chilometro 41 arriva anche il secondo traguardo volante di Pocenia vinto dal britannico Matthew Jonathan Kingston (MG K.Vis – Colors for Peace).

Al km 47, finalmente, dopo che la prima ora di gara è volata via ad oltre 50 km/h, riesce a prendere il largo la prima vera fuga di giornata. Sono in cinque gli atleti che la promuovono: Giovanni De Carlo (Sias Rime), Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchio), Dylan Hopkins (Ljubljana Gusto Santic), Kevin Pezzo Rosola (General Store-Essegibi-F.lli Curia), Maartner Van Asbroeck (Basso Team Flanders).

I cinque battistrada al km 70 hanno raggiunto il vantaggio massimo nei confronti del gruppo di 5’48”. Nel finale il gruppo prova ad organizzare un inseguimento, ma è ormai troppo tardi. A 4 chilometri dall’arrivo il gap è di 1’25”, a 2 chilometri dall’arrivo è ancora di 1’22”.

La vittoria resta un affare ristretto ai cinque protagonisti della giornata. È un testa a testa tra il vicentino Matteo Baseggio ed il veronese, figlio d’arte, Kevin Pezzo Rosola (la madre è Paola Pezzo, campionessa Olimpica MTB ad Atlanta 1996 e Sydney 2000) che vede primeggiare la ruota del corridore della Trevigiani, al secondo successo personale della stagione, dopo quello ottenuto a metà aprile a Pontedera.

Matteo Baseggio, vincitore e primo leader della corsa ha detto: “Siamo andati in fuga dopo i primi 40 chilometri fatti a tutta. Sapevamo che in cinque eravamo pochi, ma siamo riusciti a guadagnare un bel margine e allora poi ci abbiamo creduto. Negli ultimi 40 chilometri abbiamo capito che poteva essere la giornata buona e allora ci abbiamo dato tutto e siamo riusciti ad arrivare al traguardo. Ho avuto qualche crampo, ma ho dato tutto nella volata e sono contento di essere riuscito a vincere”. Sulle prossime giornate Busatto aggiunge: “La tappa di domani è adatta alla nostra squadra, proveremo a vincere e a tenere la maglia di leader. Il terzo giorno è troppo duro per noi, ma sicuramente ci riproveremo domenica”.

Domani, venerdì 1 settembre, la seconda tappa di 156,3 chilometri, con partenza alle 12:30 dallo stabilimento Fantoni in via Europa Unita a Rivoli di Osoppo (UD) e arrivo previsto intorno alle ore 16 in via Ermes di Collaredo a Colloredo di Monte Albano (UD).

Una tappa che attraverserà, per il secondo anno consecutivo, la zona collinare del Friuli Venezia Giulia e sembra molto adatta alle fughe da lontano con una continua serie di strappi e sali e scendi.

L’ultima ora di gara sarà trasmessa in diretta video streaming sulla pagina Facebook L’Ora del Ciclismo, sulla pagina Facebook ufficiale della manifestazione Giro della Regione Friuli Venezia Giulia Internazionale elite/under, sul canale YouTube L’Ora del Ciclismo e in TV su TeleFriuli (canale 11 e 511 in HD del Digitale Terrestre).

ORDINE D’ARRIVO E CLASSIFICA GENERALE:

 1 Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol) km 163 in 3h27’51” media 47,051 km/h

2 Kevin Pezzo Rosola (General Store-Essegibi-F.lli Curia)

3 Maartner Van Asbroeck (Basso Team Flanders)

4 Dylan Hopkins (Ljubljana Gusto Santic)

5 Giovanni De Carlo (Sias Rime)

6 Simone Buda (Solme – Olmo) a 1’11”

7 Axel Laurance (Alpecin – Deceuninck Development Team)

8 Alessio Portello (Q36.5 Continental Cycling Team)

9 Giosuè Epis (Zalf Euromobil Desiree Fior)

10 Davide De Pretto (Zalf Euromobil Desiree Fior)

LE MAGLIE:

Classifica Generale (maglia gialla) – Pratic: Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol)

Classifica a punti (maglia blu) – AssiFriuli: Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol)

Classifica Traguardi Volanti (maglia rossa) – Banca Credito Coperativo: Matteo Baseggio (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol)

Classifica Giovani (maglia bianca) – Bacci: Alessio Menghini (Solme – Olmo)

Giro della Regione Friuli Venezia Giulia 2023: 154 al via, c’è l’iridato Under 23 Axel Laurance

Con le operazioni preliminari di accredito e verifica licenze ospitati questo pomeriggio dal Palazzetto dello Sport del villaggio Bella Italia Efa Village a Lignano Sabbiadoro il 59° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia è entrato nel vivo. Le 31 squadre al via della corsa saranno presentate questa sera alle ore 21 in Viale Villa a Torviscosa.

Quattro tappe in programma da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre, 628 chilometri in totale, un dislivello complessivo di oltre sei mila metri, quasi 70 Comuni attraversati. Al via le migliori squadre e i migliori atleti a livello internazionale della categoria Elite e Under 23.

I corridori partenti sono 154 ed il numero dorsale 1 sarà sulle spalle del campione del mondo della categoria Under 23, il francese Axel Laurance che meno di un mese fa a Glasgow ha conquistato la maglia iridata. Proprio la sua squadra, la Alpecin – Deceuninck Development Team, aveva vinto l’edizione dello scorso anno e quest’anno schiererà tra gli altri anche l’italiano Luca Vergallito promosso al WorldTour dopo aver vinto una competizione virtuale. Sarà una delle squadre di riferimento della corsa, ma la concorrenza è davvero di grande valore.

Nel corso della riunione tecnica il presidente dell’Asd Libertas Ceresetto Andrea Cecchini ha detto: Diamo il benvenuto alle 31 squadre che hanno onorato con la loro presenza la 59esima edizione del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia, la sesta promossa da noi della Libertas Ceresetto e mi auguro che possa essere un’altra edizione da ricordare negli annali. Abbiamo cercato di creare un percorso in quattro tappe che possa essere il più possibile completo e adatto a tutti i tipi di corridori, quindi per velocisti, passisti e scalatori, per quest’ultimi soprattutto nella terza tappa in Carnia. Oltre che creare un grande evento sportivo, la nostra organizzazione punta attraverso questa gara a far conoscere in tutta Europa la nostra splendida Regione Friuli Venezia Giulia”.

Il direttore tecnico Christian Murro ha aggiunto: “Come sempre abbiamo cercato di allestire la corsa nel migliore dei modi ponendo particolare attenzione soprattutto a quello che riguarda la sicurezza della corsa che è un obiettivo prioritario per la nostra organizzazione”.

Domani la prima tappa di 161 chilometri da Palazzolo dello Stella a San Giorgio di Nogaro, disegnata completamente nella provincia di Udine. Partenza dal Centro Sportivo di Palazzolo dello Stella alle 13:30. Prima parte in linea poi si entrerà nel circuito finale da ripetere tre volte. Arrivo previsto intorno alle 17:00 in via Roma a San Giorgio di Nogaro dopo 163 chilometri.

L’imponente macchina organizzativa del Giro della Regione Friuli Venezia Giulia 2023

Quattro tappe in programma, 628 chilometri in totale, un dislivello complessivo di oltre seimila metri, quasi 70 Comuni attraversati. Al via le migliori squadre e i migliori atleti a livello internazionale della categoria Elite e Under 23. Questo è il 59° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia, in programma da giovedì 31 agosto a domenica 3 settembre.

L’evento, per il sesto anno consecutivo, è organizzato dall’Asd Libertas Ceresetto del presidente Andrea Cecchini, con il coordinamento di Christian Murro ed il responsabile percorsi e sicurezza Danilo Moretuzzo che insieme muovono una macchina organizzativa davvero imponente.

Sono circa 400 le persone che si muovono all’interno dell’organizzazione del Giro della Regione FVG. “Ci sono circa 150 persone della nostra organizzazione – spiega Christian Murro –, più altri circa 200 addetti della Protezione Civile distribuiti lungo le strade i paesi che attraversiamo. Ci sono i volontari della Libertas Ceresetto e di tutte le altre società della zona che ci danno una preziosa mano. Anche quest’anno non sono state poche le difficoltà a reperire collaborazione da parte di persone e personale della Protezione Civile per garantire la massima sicurezza alla corsa. Attraversare in quattro giorni circa 70 comuni è una grande impresa che ogni anno diventa sempre più ardua per noi, ma ci piace fare le cose fatte bene e garantire la massima sicurezza alla corsa e ai corridori”.

A proposito di sicurezza saranno tre le ambulanze (Unità Mobile di Rianimazione) col servizio di Ambulance Service al seguito della corsa, due i medici in gara.

Ci sarà, come sempre, la scorta garantita dalla Polizia Stradale con 10 agenti in moto e due volanti. A queste si aggiungeranno circa 30 moto di scorta tecnica con i gruppi Sc Fontanafredda Scorte Tecniche e Motostaffetta Friulana.

Crediti: fotoBolgan