Categoria: News

Memorial Orioli 2021

Tre firme venete sul Memorial Orioli 2021 organizzato dalla Libertas Ceresetto del presidente Andrea Cecchini, disputato oggi. in una giornata uggiosa, con le categorie di esordienti ed allievi in gara, che si sono disputati anche il trofeo Ceccarelli e il trofeo Prima Cassa Bcc.
Tra gli esordienti, del primo anno ha prevalso Leonardo Zanandrea, del Gs Mosole, giunto solitario al traguardo con 30 secondi di margine su a Thomas Dalla bona (Cologna) e 1’28” sul resto del gruppo, regolato in volata da Jacopo Vendramin (Martellago).
Tra gli esordienti del secondo anno, Riccardo Da Ros (Sanfiorese) ha messo in fila Luca Vaccher (Mosole) e Simone Granzotto (Pedale Manzanese).
Infine, tra gli allievi, successo di Leonardo Lunardon (Velo Junior Nove), davanti al compagno di squadra Alessandro Ruscito e al fiumicellese della Gottardo Giochi Caneva Davide Stella.

Ordine d’arrivo Esordienti 1° anno: trofeo CECCARELLI TRASPORTI
1° Leonardo Zanandrea (Gs Mosole)
2° Thomas Dalla Bona (FDB Cologna Veneta)
3° Jacopo Vendramin (Uc Martellago)
4° Nicola Padovan (Vc San Vendemiano)
5° Luca Battistutta (Pedale Ronchese)
6° Martina Montagner (Libertas Ceresetto)
7° Mattia Fiorese (Pedale Marenese)
8° Lorenzo Rado (Sanfiorese)
9° Riccardo Giacomel (Gs Mosole)
10° Matteo Gagno (Sacilese)

Ordine d’arrivo Esordienti 2° anno: trofeo PRIMA CASSA BCC
1° Riccardo Da Rios (Sanfiorese)
2° Luca Vaccher (Gs Mosole)
3° Simone Granzotto (Pedale Manzanese)
4° Zan Lopatic (Pogi Team)
5° Patrizio Battisacco (Pedale Manzanese)
6° Mattia Fracasso (FDB Cologna Veneta)
7° Bor Ebner (Pogi Team)
8° Francesco negro (Ottavio Zuliani)
9° Marco Masotti (Libertas Ceresetto)
10° Pietro Cao (Bosco di Orsago)

Ordine d’arrivo Allievi: memorial BRUNO ORIOLI
1° Leonardo Lunardon (Velo Junior Nove)
2° Alessandro Ruscito (Velo Junior Nove)
3° Davide Stella (Gottardo Giochi Caneva)
4° Filippo Cettolin (San Vendemiano)
5° Matteo De Monte (Borgo Molino Rinascita Friuli)
6° Matteo Torniero (Velo Junior Nove)
7° Gioele Faggianato (Gottardo Giochi Caneva)
8° Matteo Fantuz (Sacilese Euro 90 P3)
9° Andrea Bessega (Sacilese Euro 90 P3)
10° Thomas Turri (Sacilese Euro 90 P3)

#GiroFvg 2019 – La vittoria di Clement Champoussin

San Daniele del Friuli, 7 settembre 2019,

E’ il francese Clément Champoussin, portacolori della Chambery Cyclisme Formation, il re del 55° Giro ciclistico internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia per under 23 ed élite che ha vissuto, a San Daniele del Friuli, la sua quarta, straordinaria tappa.
Gli atleti, reduci dalle fatiche dei primi tre giorni e, soprattutto, dalla pioggia e dagli sforzi fatti nella giornata precedente, con le salite a Porzus, Castelmonte e San Floriano nelle gambe, hanno offerto uno spettacolo tecnico ed atletico di alto livello.
Alta velocità, generosi e coraggiosi tentativi di fuga, attacchi a viso aperto dei primi della graduatoria: la Forgaria – San Daniele, di 145 chilometri, resa dura dalla salita di prima categoria al monte di Ragogna, a 12 chilometri dall’arrivo in piazza Duomo, ha dato modo a Champoussin di dimostrare tutto il proprio valore. Una maglia gialla che attacca sull’ultima salita e va a vincere anche la tappa conclusiva consolidando il proprio primato è segnale di classe assoluta. Il francese ha meritato la vittoria del Giro per come ha condotto la corsa, sin dalla crono-squadre di mercoledì a Martignacco.

Alle spalle del corridore della Chambery, ieri si sono piazzati nell’ordine il polacco Szymon Tracz (CCC), il colombiano Einer Rubio Reyes (Aran) e lo straordinario Mattia Bais, atleta del Cycling Team Friuli, che ha provato fino all’ultimo a regalare ai tifosi di casa quel successo che pareva già cosa fatta nella tappa precedente, la Pordenone – Gorizia, quando però il giovane trentino s’era fatto riprendere a un chilometro dall’arrivo. Anche sulle rampe del monte di Ragogna, Bais ha animato la testa della corsa, provando l’allungo sul gruppo dei migliori, ma Champoussin, ancora una volta, non ha lasciato scampo.

Il francese, oltre alla maglia gialla, ha vestito anche la maglia blu della classifica a punti, mentre Mattia Bais ha conquistato la maglia verde di miglior scalatore, lo sloveno Matic Groselj (Ljubljana Gusto Santic) ha vestito la maglia rossa di leader dei traguardi volanti e infine Kevin Colleoni, secondo anno della Biesse Carrera si è portato a casa la maglia bianca di leader dei più giovani.

Fotografie: @FotoBolgan