Categoria: News

Numeri eccellenti per il Giro FVG U23 2021

La Libertas Ceresetto ha voluto esprimere tutta la propria soddisfazione per la riuscita dell’organizzazione del 57° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia, andato in scena dal 3 al 5 settembre 2021. Il sodalizio del presidente Andrea Cecchini ha tenuto una conferenza stampa nella sala “Caduti di Nassirya”, a Martignacco, alla presenza del Sindaco Gianluca Casali, dell’Assessore allo sport martignacchese Alex Pinzan, degli Amministratori delle sedi di partenza ed arrivo, tra i quali il Sindaco di Rive d’Arcano, Gabriele Contardo, e gli Sponsor.
 
Il Giro 2021, vinto da Jonas Rapp, davanti a Josè Felix Parra Cuerda e ad Antonio Puppio, ha regalato tre tappe spettacolari. Sesto nella classifica generale s’è piazzato quel Filippo Baroncini che solo un paio di settimane dopo la fine dell Giro Fvg s’è laureato Campione del Mondo tra gli under 23.
Il coordinatore della macchina organizzativa, Christian Murro, Direttore Sportivo della Libertas Ceresetto, ha illustrato i temi principali.
 
Indubbiamente, il Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia per under 23 ed élite ha ora un valore importante. Dopo il Giro d’Italia, è nel nostro Paese l’evento più importante per la categoria U23 e ha un elevato profilo anche tra le corse dei professionisti. Tutto ciò non ci basta, perché vogliamo elevare ancora la manifestazione, in modo da garantire quel valore che merita. I numeri che abbiamo registrato nell’edizione del 2021, lo scorso settembre, rappresentano un parametro chiaro di quel che siamo riusciti a fare. Sotto l’aspetto mediatico, mettendo assieme i video prodotti e il lavoro attraverso i social network abbiamo raggiunto 900mila persone, alle quali dobbiamo aggiungere tutti coloro che hanno visto la corsa in diretta su TeleFriuli, grazie alla trasmissione che iniziava un’ora prima della partenza e terminava solo dopo le interviste e le premiazioni. Poi, le fasi salienti della corsa sono state trasmesse in differita da Rai Sport: grazie a questo lavoro, tutte le peculiarità del nostro Territorio e gli aspetti sportivi della Corsa hanno avuto una visibilità elevata, anche comprendendo i circa 30mila accessi al sito web della Libertas Ceresetto nei tre giorni di gara. Inoltre, circa 150 redazioni di carta stampata tra Italia ed Estero hanno seguito il Giro FVG 2021, a conferma del nostro impegno a 360 gradi nell’ambito della Comunicazione“.
Per quanto concerne gli aspetti logistici ed organizzativi – ha proseguito Christian Murro – nei giorni di gara abbiamo portato complessivamente circa 1600 persone a pernottare nelle strutture del Friuli Venezia Giulia e dato risalto non solo agli aspetti tecnici della Corsa, ma anche a tutte le persone e le imprese del settore turistico ed enogastronomico che hanno collaborato con la nostra Organizzazione“.
 

La Libertas Ceresetto – ha concluso Murro –, assieme alle altre realtà del nostro Territorio che hanno collaborato per l’evento e non solo, ha messo in piedi una macchina organizzativa importante. Danilo Morettuzzo si occupa di percorsi e di sicurezza in gara, io mi occupo dei rapporti con le squadre e dei dettagli tecnici e, con noi, lavorano 400 persone, tra volontari e addetti ai vari service. La sicurezza degli atleti è uno degli aspetti ai quali teniamo di più: abbiamo schierato tre ambulanze, due medici in gara, diversi agenti di Polizia stradale, una trentina di moto per le scorte tecniche. Numeri che confermano il Giro Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia per under 23 ed élite tra gli eventi più importanti del panorama ciclistico nazionale e mondiale, anche perché pure quest’anno abbiamo avuto richieste di partecipazione da oltre 70 formazioni da tutto il globo, solo metà delle quali abbiamo potuto far correre“.

 

 

 

 

 

 

Il 58° Giro Ciclistico Internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia per under 23 ed élite è a calendario dal 1 al 4 settembre 2022.

Per visualizzare la cartella stampa, clicca su questo link.

 

Bravissima Ambra!

La nostra atleta Ambra Savorgnano è stata protagonista nella gara dei G& del 11° Trofeo Città Motta di Livenza, arrivando a 14″ dalla vincitrice di categoria, Nicole Righetto.
E a Motta di Livenza si sono distinti anche tanti altri ragazzi che hanno vestito la nostra divisa negli anni scorsi e ora stanno facendo esperienza preziosa in altri sodalizi. Tra questi, citiamo gli allievi Bianca Perusin, Martina Montagner, Nadia Casasola, Stefano Viezzi e Andrea Montagner, oggi tutti alla DP66 Giant SMP, grazie all’accordo di collaborazione stipulato tra le nostre due società.

Bravissimi tutti

Fotografie di Alessandro Billiani